Nell’ultimo decennio un particolare interesse è stato dedicato allo sviluppo e alla ricerca di nuove tecnologie per la riduzione dei consumi energetici in ambito industriale. Sia le aziende che le università e gli istituti di ricerca, grazie anche agli incentivi delle istituzioni governative, lavorano costantemente per sviluppare tecnologie innovative in grado di ridurre il consumo energetico delle imprese.

Naturalmente, le aziende manifatturiere e le industrie di processo sono quelle maggiormente interessate a queste tecnologie, specialmente quelle cosiddette “energivore”, caratterizzate da un alto impatto dei costi energetici rispetto alle attività svolte.

L’efficienza energetica è un tema di grande attualità, soprattutto a seguito dell’aumento dei costi energetici degli ultimi mesi. Basti pensare come, secondo una ricerca del Centro Studi di Confindustria, nel 2021 il costo dell’energia per le imprese sia aumentato di 13 miliardi di euro rispetto al 2019, mentre quella prevista per il 2022 è di ben 37 miliardi.

La diagnosi energetica in ambito industriale: dallo stabilimento al macchinario

Sicuramente, il primo passo verso un efficientamento energetico è ottenere informazioni sul consumo energetico complessivo dell’intero stabilimento o del reparto. Tuttavia, risulta sempre più evidente la necessità di monitorare i consumi in modo più capillare, andando a rilevare la quantità di energia consumata da ogni singolo macchinario o impianto. Inoltre, è necessario prestare attenzione anche a tutti i sistemi generali e ausiliari che consumano energia in modo rilevante, come ad esempio gli impianti di illuminazione e climatizzazione.

Obiettivi energetici per il 2030

L’Unione Europea ha come obiettivo per il 2030 quello di raggiungere un miglioramento complessivo dell’efficienza energetica di almeno il 32.5%. Si tratta di un valore da considerare all’interno del quadro generale di interventi da mettere in atto per affrontare i problemi legati al clima e al sempre crescente fabbisogno energetico, che comprende anche la riduzione delle emissioni di gas serra e l’aumento della quota di energia rinnovabile in Europa.

Come sapere se la propria azienda è sulla strada giusta per l’efficienza energetica? Stai già progettando un piano di interventi per la tua azienda?

Monitoraggio e riduzione dei costi energetici 

Le soluzioni Industrial IoT semplificano il monitoraggio dei processi di produzione, permettendo alle industrie di ridurre l’utilizzo delle risorse energetiche, ottimizzare la produzione e ridurre al minimo i costi operativi.

Scopri tutti i vantaggi della piattaforma IoT di Zerynth e guarda il webinar di 30 minuti “Risparmio energetico nel processo produttivo grazie all’IoT: il caso Armal” per capire come Zerynth abbia potuto supportare il processo di monitoraggio dei macchinari nell’ambito dell’Industria 4.0 e Armal abbia potuto recuperare l’investimento fatto in tecnologia IoT in soli 4 mesi.

Guarda il webinar